Stampa / Print

L’angelica è una pianta che fiorisce tra giugno e agosto, ciò che si utilizza in erboristeria sono i frutti, i semi, le foglie che si raccolgono in estate, le radici in autunno.
Gli steli freschi devono essere appesi a testa in giù per far essiccare i semi.
Ha proprietà digestive e toniche dell’apparato digerente.
Si usa anche in cucina come erba aromatica.

Infuso di angelica: 5 grammi in infusione in acqua bollente, è digestivo.

Elisir di angelica: 35 grammi di semi di angelica, 45 grammi di steli freschi, 60 grammi di mandorle amare, 2 kg di zucchero in 2 litri e mezzo di alcool a 60° e un litro di acqua.
Si fanno macerare le parti nell’ alcool, si scioglie poi lo zucchero nell’acqua, poi si mescola il tutto, si filtra e si lascia riposare per qualche giorno. è un potente espettorante e corroborante di tutto l’apparato digestivo. (Frate Indovino)

Vino digestivo: 35 grammi di radice e semi di angelica, 4 grammi di cannella, 3 grammi di noce moscata lasciati in un litro di marsala, da filtrare dopo 8 giorni e da conservare per l’uso. (Frate Indovino)

Fonte: http://erbeperguarire.blogspot.com/2009/09/problemi-di-stomaco-e-allapparato.html

About the author

Related Post

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.