Stampa / Print
Lo scudo, il nome giusto per una legge che protegge i criminali dalla giustizia. La non punibilità è solo per frode fiscale e falso in bilancio, ma l’impossibilità di segnalare le operazioni sospette consentirà di fatto a trafficanti di droga e di armi di far rientrare i capitali. La criminalità potrà in questo modo consolidare il proprio potere sul territorio e acquisire le società in crisi. Alla base della piramide ci saranno le persone oneste e per bene, indebitate con le banche.
Non è certo la prima legge a favore dei “colletti bianchi” e della mafia: ricorderete la riforma del 2002, dove sono state stabilite alcune soglie di punibilità per il falso in bilancio. In pratica, se si falsifica solo un po’ il bilancio non è più reato; se si occultano milioni di euro e si viene scoperti basta pagare una sanzione. “E’ la quantita di falso per uso personale, come la droga” spiega, sarcastico, il pm Francesco Greco.
Ma anche l’evasione fiscale è sancita per legge. Secondo l’art. 4 del Dec. Legs. del 10 marzo 2000, n. 74 (http://www.altalex.com/index.php?idnot=56) fino a 103 mila euro di evasione per singolo esercizio non si configura alcuna ipotesi di reato. Al massimo si viene perseguiti amministrativamente. Ma anche nel caso in cui si superasse la soglia… sappiamo come funziona la giustizia.

Fonte: http://www.altraconsapevolezza.it/?p=110

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.