Stampa / Print

(Test del pH urinario)

La capacità funzionale del nostro organismo è strettamente correlata al nostro equilibrio acido-basico.
Il ritmo della vita, lo stress, l’alimentazione disordinata, la carenza di elementi nutritivi essenziali (vitamine e minerali) ma anche l’intensa attività sportiva e la sedentarietà, spostano inevitabilmente il pH tessutale verso valori acidi, rompendo così questo equilibrio.
Alcuni segni caratteristici di una iperacidificazione tessutale sono: affaticabilità, pallore, salute precaria, ipertensione, emicrania, turbe dell’appetito, coliti, gastriti, ansia, irritabilità, insonnia, carie, gengiviti, artriti e artrosi, crampi e reumatismi.
Il pH tessutale (indice che misura il grado di acidità) si può misurare dalle urine con una cartina tornasole, che determina il grado di acidità delle stesse.
Occorre testare la seconda urina del mattino, prima di colazione, bagnando la cartina reattiva con una goccia e leggere il valore sulla scala di riferimento allegata.
Quando il pH è inferiore a 7,0 è necessario correggere questo valore assumendo un composto a base di sali minerali alcalinizzanti.

Fonte:http://www.studiobonipozzi.it/Equilibrio%20acido-basico.htm

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.