Stampa / Print
Ho raggiunto telefonicamente, alle 13:23, Giampaolo Giuliani. Era impegnato nelle operazioni di recupero del rivelatore di Coppito, con una squadra di Vigilli del Fuoco.

I movimenti tellurici hanno una magnitudo in progressione crescente: 3.4, 3.6, 3.8, 4.1. Il Radon si è impennato verso la mezzanotte di ieri – Giuliani era a Pineto, dove dorme, e non aveva accesso ai grafici – e tutt’ora è alto, con un counting rate di 139.000.

Per le prossime ventiquattro ore nell’aquilano, sui monti della Laga e nel reatino, è preferibile mantenere uno stato di estrema attenzione, perchè la sequenza in ascesa potrebbe condurre facilmente ad una nuova scossa di intensità pari o superiore.

Nuovo aggiornamento in serata, quando Giuliani sarà rientrato in laboratorio ed avrà sotto mano i dati completi.

Fonte: http://www.byoblu.com/post/2009/07/03/Nuova-allerta-Radon.aspx

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.