Stampa / Print
Le 2500 anime di Bundanoon, cittadina dello Stato del Nuovo Galles del Sud, hanno deciso di bandire le bottiglie di plastica e di bere acqua esclusivamente dal rubinetto. La storica decisione, la prima al mondo che coinvolge democraticamente un intera cittadina, è stata presa all’unanimità dal consiglio comunale che ha deciso che l’unica acqua che si potrà bere nel loro distretto è quella della fontana. Dunque da oggi in nessun bar, supermercato o alimentari della piccola cittadina si troverà una sola bottiglia di plastica ma solo bottiglie di vetro etichettate “Bundy” che contengono acqua di rubinetto, filtrata e confezionata, perché non si può certamente rinunciare a portarsi dietro o a tenere al fresco un po’ di acqua. I commercianti hanno accettato di aderire all’iniziativa per una questione etica, il che ha consentito la serena rinuncia a circa un migliaio di dollari di guadagno, poiché hanno ritenuto immorale acquistare e vendere l’acqua in bottiglie di plastica, quando questa sgorga liberamente dal rubinetto o dalle fontane pubbliche. In Australia il mercato dell’acqua imbottigliata ha superato i 500 milioni di dollari australiani e l’incremento del 10% ha riguardato sopratutto l’acqua frizzante. In controtendenza le vendite in Europa occidentale, che hanno fatto registrare un calo del 4,1%.

Fonte: http://www.ecoblog.it/post/8725/australia-dalla-citta-di-bundanoon-bandite-le-bottiglie-dacqua

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.