L’informazione in Italia resterà libera? Forse no

Stampa / Print
Un momento tratto dalla trasmissione Annozero, dove Antonio Padellaro interviene con l’on. Niccolò Ghedini del Pdl e il viceministro alle Infrastrutture Roberto Castelli sul tema delle intercettazioni telefoniche, in merito alla legge che è stata approvata ieri alla Camera.
I giornali hanno il dovere di informare perché i cittadini hanno il diritto di conoscere e di sapere. La nuova legge sulle intercettazioni telefoniche è incostituzionale, limita fortemente le indagini, vanifica il lavoro di polizia e magistrati, riduce la libertà di stampa e la possibilità di informare i cittadini.

Fonte: http://iogiocopulito.it/2009/06/linformazione-in-italia-restera-libera-forse-no/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *