Questione immorale

Stampa / Print
Dopo le parole del senatore Marino, sulla questione morale nel PD (dopo il caso del coordinatore del PD di Roma accusato di stupro), Pier Luigi Bersani aveva commentato: «Sono davvero dispiaciuto – spiega – . Cose del genere non le pensa di noi il nostro peggiore avversario».

Ecco.
Al senato, il PD ha presentato la mozione di Zanda e Carofiglio sul caso Berlusconi. E sono volate parole grosse tra Quagliarello e Zanda:
“E allora noi – ha proseguito il rappresentante del Pdl – presentiamo una mozione sulle vostre questioni morali: dalla Puglia a Bianchini, lo stupratore seriale”.

Come avevo già detto, il nostro peggior avversario ne approfitterà.
Come andrà a finire il tema della questione morale? Scommettiamo che verrà messo tutto a tacere?

PS a proposito di precari.
La carica dei 307 “ex” punta dritto su Palazzo Chigi. Arzilli parlamentari di un tempo, capelli bianchi, ma nessuna voglia di farsi da parte, si preparano a difendere con le unghie i benefit di cui hanno goduto per una vita (viaggi gratis, essenzialmente) e che ora Camera e Senato si accingono a falcidiare. E per dimostrare di essere ancora “una risorsa della Repubblica” scrivono al governo Berlusconi, si mettono a disposizione e ottengono dal sottosegretario Gianni Letta il via libera al “reclutamento”. Molti diventeranno consulenti. A titolo gratuito, si precisa, salvo eventuali rimborsi, ovvio.

Fonte: http://unoenessuno.blogspot.com/2009/07/questione-immorale.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *