La casta ha paura…

Stampa / Print

La candidatura di Beppe Grillo è sicuramente un terremoto per il PD. E non capisco cosa ci sia di male se una persona di professione artista entra in politica in maniera decisa e si candida per la segreteria di un partito. Se lo fa un avvocato,un medico e un laureato in filosofia di professione politico, perchè un artista no? E’ forse meno serio perchè è un comico? Non credo sarebbe giusto fare questa discriminazione che però viene fatta dai vertici del Partito Democratico.

La notizia della candidatura di Grillo leggendo le dichiarazioni scomposte del PD , tra l’appello al regolamento e le dichiarazioni di Fassino, fanno capire che non lo vogliono a bordo, come se avessero paura di lui. E io non capisco. Se Grillo si presenterà con un programma e sarà convincente più degli avversari vincerà le primarie altrimenti no.

E leggendole trapela una sensazione come di paura nei confronti del candidato Grillo, come se fosse venuto a scombussolare i piani, tanto che viene il dubbio sul reale ruolo istituzionale del PD . Le dichiarazioni di Fassino,divenuto evidentemente ufficio stampa dell’intellighenzia del PD parlano chiaro: “Grillo non è iscritto al Pd e lo ha attaccato di continuo. La sua candidatura è un boutade un po’ provocatoria e non c’è alcuna ragione per considerarla una cosa seria. Bisogna vedere se noi accettiamo la sua iscrizione al partito e non penso che si possa accettare. Per correre per la segreteria non basta l’iscrizione, perchè qualsiasi associazione al mondo non accetta chi aderisce in modo strumentale ma ritiene che ogni adesione debba essere vera e sincera ai valori e allo finalità del Partito. Per me la cosa finisce qua”. Ma dico i parametri per decidere l’iscrizione saranno gli stessi che hanno usato con Luca Bianchini iscrivendolo e nominandolo pure coordinatore di un circolo del PD?

Fonte: www.kliggmagazine.com
Link: http:// www.kliggmagazine.com/?p=782#more-782

Fonte: http://mercatoliberonews.blogspot.com/2009/07/la-casta-ha-paura.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *