Australia, dalla città di Bundanoon bandite le bottiglie d’acqua

Stampa / Print
Le 2500 anime di Bundanoon, cittadina dello Stato del Nuovo Galles del Sud, hanno deciso di bandire le bottiglie di plastica e di bere acqua esclusivamente dal rubinetto. La storica decisione, la prima al mondo che coinvolge democraticamente un intera cittadina, è stata presa all’unanimità dal consiglio comunale che ha deciso che l’unica acqua che si potrà bere nel loro distretto è quella della fontana. Dunque da oggi in nessun bar, supermercato o alimentari della piccola cittadina si troverà una sola bottiglia di plastica ma solo bottiglie di vetro etichettate “Bundy” che contengono acqua di rubinetto, filtrata e confezionata, perché non si può certamente rinunciare a portarsi dietro o a tenere al fresco un po’ di acqua. I commercianti hanno accettato di aderire all’iniziativa per una questione etica, il che ha consentito la serena rinuncia a circa un migliaio di dollari di guadagno, poiché hanno ritenuto immorale acquistare e vendere l’acqua in bottiglie di plastica, quando questa sgorga liberamente dal rubinetto o dalle fontane pubbliche. In Australia il mercato dell’acqua imbottigliata ha superato i 500 milioni di dollari australiani e l’incremento del 10% ha riguardato sopratutto l’acqua frizzante. In controtendenza le vendite in Europa occidentale, che hanno fatto registrare un calo del 4,1%.

Fonte: http://www.ecoblog.it/post/8725/australia-dalla-citta-di-bundanoon-bandite-le-bottiglie-dacqua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *