Aggiornamento Radon: 2 scosse tra il 3 e il 3.5

Stampa / Print

Domani pomeriggio sarò a Roma, per la notte bianca contro il DDL intercettazioni che rischia, con un‘apposita norma anacronistica, di mettere il bavaglio anche alla rete.
Ne approfitterò per passare dall’INGV, dove Antonio Piersanti mi attenderà per fare quattro chiacchiere. Ovviamente si parlerà di terremoti e della possibilità di individuare concreti precursori sismici. Ovviamente la conversazione non potrà prescindere da Giuliani e dalle sue ricerche.

Nel frattempo, a beneficio di quanti vogliono comunque conoscere l’opinione del ricercatore del Gran Sasso sull’evolversi degli eventi, pubblico questa intervista, rilasciata oggi alle ore 20:00. Il periodo di riferimento sono le prossime 24 ore.

Claudio Messora: «Ci dai un aggiornamento meteo del radon tra oggi e domani?»

Giampaolo Giuliani: «Fino a due ore fa e da due giorni il livello del radon è sceso di mille punti, piano piano, molto lentamente. Questo significa una diminuzione degli eventi sismici, almeno per le 24 ore, rispetto a quello che avevamo prima. Ci sono un paio di eventi caricati, ma sono molto al di sotto del 4. Dovrebbero essere tra il terzo e il terzo grado e mezzo. Pensiamo che siano uno nell’aquilano e uno sui monti della Laga, al confine tra i monti reatini. Con molta probabilità uno solo verrà osservato dalla popolazione, in particolare dalle persone che l’avranno più vicino come epicentro. Poi osserviamo anche una diminuzione degli eventi sismici strumentali, perché in questo momento stiamo osservando una diminuzione del livello medio stagionale, che si è portato a mille conteggi rispetto a quanto contava ieri e l’altro ieri.»

Claudio Messora: «Quindi se ho capitao bene sono previsti uno o due eventi sismici al di sotto del quattro sui monti reatini, al confine dei monti della laga…»

Giampaolo Giuliani: «Uno sui monti della Laga e reatini. Uno nell’aquilano, molto inferiori al quattro, intorno al 3 e 3.5.»

Claudio Messora: «Nelle prossime ore significa tra le 6 e le 24 ore?»

Giampaolo Giuliani: «Tra le 6 e le 24 ore, esatto. Noi in quest’arco di tempo non rileviamo eventi maggiori del quarto grado

Fonte: http://www.byoblu.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *