Nuova allerta Radon

Stampa / Print
Ho raggiunto telefonicamente, alle 13:23, Giampaolo Giuliani. Era impegnato nelle operazioni di recupero del rivelatore di Coppito, con una squadra di Vigilli del Fuoco.

I movimenti tellurici hanno una magnitudo in progressione crescente: 3.4, 3.6, 3.8, 4.1. Il Radon si è impennato verso la mezzanotte di ieri – Giuliani era a Pineto, dove dorme, e non aveva accesso ai grafici – e tutt’ora è alto, con un counting rate di 139.000.

Per le prossime ventiquattro ore nell’aquilano, sui monti della Laga e nel reatino, è preferibile mantenere uno stato di estrema attenzione, perchè la sequenza in ascesa potrebbe condurre facilmente ad una nuova scossa di intensità pari o superiore.

Nuovo aggiornamento in serata, quando Giuliani sarà rientrato in laboratorio ed avrà sotto mano i dati completi.

Fonte: http://www.byoblu.com/post/2009/07/03/Nuova-allerta-Radon.aspx

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *