Stampa / Print
Circa 9 giorni fa i governi hanno fatto capire che era ora di dire basta al recupero dei mercati. Noi di Mercato libero vi avevamo avvisato subito. Vi ricordate la riunione da dove Tremonti è uscito affermando che era ora di dire basta alla salita del petrolio e al carry trades…Ebbene ne siamo certi:- A quella riunione era stato demandato il compito, da parte delle grandi banche d’affari americane di dare un segnale al mercato- E’ ovvio che le banche d’affari (goldman Sachs in testa) avevano già distribuito azioni a destra e sinistra fra il 20 aprile e il 10 di giugno.- E’ ovvio che le stesse banche d’affari la scorsa settimana si sono messe sapientemente al ribasso- I politici hanno obbedito alle banche.Hanno detto basta al prezzo del petrolio cresciuto troppo (crollato negli ultimi giorni)Hanno detto basta ai tassi sui decennali saliti troppoHanno detto basta alla salita delle borseHANNO DETTO BASTA AI CARRY TRADES (E IL DOLLARO RECUPERA TERRENO)- Ora si attende la tenuta di 875 dell’S&P….da lì partirà forse un rimbalzo di qualche giorno…ma successivamente la discesa continuerà almeno fino all’area 790-830 dell’S&P…poi si vedrà….- Potrebbe intervenire anche il fattore GEOPOLITICO con l’attacco degli ebrei all’iran….allora vedremmo il petrolio per pochi giorni a 100 e le borse collassare vicino ai precedenti minimi…..Li si che sarebbe festa grande per la GOLDMAN SACHS…che potrebbe tornare a fare un altro giro multimiliardario sui mercati in modo da pagare dei bonus strepitori a fine anno!!!A PAGARE…..il parco buoi ovviamente….Comunque vada …per i soliti noti sarà un successo!

Fonte:http://ilpunto-borsainvestimenti.blogspot.com/

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.