Stampa / Print
Qualche settimana fa da questo blog denunciammo che Pino Maniaci, il coraggioso giornalista antimafia di Partnico, animatore di Telejato, sarebbe stato processato per esercizio abusivo della professione. Come se non bastasse, persino all’interno dell’ordine regionale qualche anima più o neno candida aveva chiesto la costituzione parte civile contro Pino. In altre parole il giornalista animafia da tutti stimato per le sue battaglie civili stava per finire sul banco degli imputati, con grande soddisfazione dei suoi nemici, alcuni dei quali hanno più volte cercato di ridurre al silenzio lui e l’appassionata e corraggiosa squadra che tiene in vita Telejato. La denuncia di quei giorni ha contribuito a squarciare il velo di silenzio che circondava la brutta vicenda. Su questo stesso blog scrisse, con la consueta passione civile, Furio Colombo, fecero sentire la loro voce il presidente del sindacato nazionale Roberto Natale, il segretario nazionale dell’Ordine Enzo Iacopino, il giornalista Lirio Abbate, Alberto Spampinato, resposabile dell’osservatorio antimafia della federazione della stampa, Roberto Morrione, portavoce di Libera e tanti altri…

Finalmente poche ore fa l’ordine regionale, al termine di una lunga discussione, ha deliberato di concedere a Pino Maniaci il tesserino da pubblicista mettendo la parola fine ad una storia che sarebbe stato meglio non avesse mai avuto inizio.

Da oggi Pino Maniaci è in regola e, come si usa dire, con tutti i bollini al posto giusto.

Per quanto ci riguarda lo era anche prima, continuiamo infatti a pensare che giornalista sia quello che fa le domande e pretende le risposte, non giornalista, invece, è colui che omette, nasconde, finge di non sapere e di non vedere, a prescindere da qualsiasi tesserino professionale. Sotto questo profilo Pino, il direttore responsabile Riccardo Orioles, la giovane Letizia Maniaci e l’intera squadra di Teleiato meriterebbero un riconoscimento straordinario per essere davvero tra gli infaticabili custodi dei valori racchiusi nell’articolo 21 della Costituzione.

Giuseppe Giulietti

Fonte: http://temi.repubblica.it/micromega-online/010609-pino-maniaci-ha-vinto-la-sua-battaglia/

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.