Stampa / Print
ASSOCIAZIONE NAZIONALE MAGISTRATI
Sezione di Verona

La vergognosa aggressione patita dal collega Schinaia dimostra, se ancora ve ne fosse bisogno, come i toni e le parole volutamente sconsiderate, irrispettose del presunto avversario e irridenti alle istituzioni abbiano un immediato effetto concreto.

In questo clima di ripetuti e gratuiti attacchi all’Ordine Giudiziario, portati anche da soggetti di alto profilo istituzionale, un gruppo di ragazzi si è sentito legittimato ad aggredire vigliaccamente alle spalle (in assoluto contrasto con i “codici di onore” a cui gli stessi dichiarano di ispirarsi) un Magistrato della Repubblica, dopo averlo ripetutamente offeso.

Solo per un mero caso le conseguenze di un simile comportamento non sono state gravi.

Al collega Schinaia, uomo e magistrato di cui tutti conoscono e apprezzano la signorilità, umanità, pacatezza e preparazione giuridica, va tutto il nostro sostegno e la nostra sincera amicizia di cittadini e di magistrati.

I colleghi dell’Associazione Nazionale Magistrati di Verona sperano che simili episodi, che avviliscono e feriscono la nostra vita sociale e politica, non abbiano più a ripetersi e si impegnano ad operare affinché, nel rispetto delle regole e delle leggi, questo clima di scontro e di delegittimazione delle istituzioni sia relegato tra i brutti ricordi.

Verona, 3 giugno 2009

Il Presidente della Sezione A.N.M. di Verona
Ernesto D’Amico

Fonte: http://toghe.blogspot.com/2009/06/la-sezione-di-verona-dellanm-sulla-vile.html

About the author

Related Post

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.