Stampa / Print
«Serve ottimismo e tanta informazione»

TRENTO – Per uscire dalla crisi economica serve “l’ottimismo della conoscenza e della volonta” non certo “l’ottimismo di regime”.

Lo ha detto Innocenzo Cippolletta, presidente delle Ferrovie dello Stato e dell’Università di Trento, parlando a Trento all’inaugurazione del quarto festival dell’economia quest’anno incentrato sul tema “Identità e crisi globale”. “Parlo dell’ottimismo di chi si applica a rimuovere le cause della crisi, a ricostruire le condizioni delal ripresa, a rafforzare la rete sociale al fine di ridurre al minimo sofferenze e tensione – ha aggiunto – non certo di quello che ci vorrebbe obbligare a sorridere sempre, a negare l’evidenza, a credere che sia tutta colpa dell’informazione e che, meno si parla di crisi, questa forse passerà. Questo – ha concluso Cipolletta – è l’ottimismo dell’ignoranza e della prevaricazione”. Circa il ruolo dei media, Cipolletta ha chiarito che “l’informazione, anche quella urlata, anche quella che dà fastidio, è meglio che poca informazione”. (ANSA).

Mercato Libero concorda in pieno con la posizione di Cippolletta

Fonte: http://ilpunto-borsainvestimenti.blogspot.com/2009/05/il-governo-predica-lottimismo.html

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.