Stampa / Print


E siamo a 45!
Lo scorso venerdì c’è stato un massacro di banche: ben cinque sono cadute, come le mosche.
Altre cinque “piccole” banche Americane sono fallite ed il fondo di Garanzia americano FDIC è intervenuto per salvare i conti correnti e liquidare le banche.
(vedi Come le mosche: e siamo a 40)

L’FDIC sta cercando di trovare le soluzioni di salvataggio meno onerose per le sue ormai ridotte risorse: speriamo che siano anche le soluzioni migliori per i correntisti delle banche fallite…
Infatti mentre il grafico delle banche fallite esplode…implode il grafico delle riserve della FDIC: ci sono sempre meno soldi per i salvataggi di “banchette”, le casse sono quasi vuote e tra poco la FDIC potrebbe non essere più in grado di rimborsare i depositi dei correntisti.

La falcidia questa volta ha colpito in particolare la Georgia e la California.
Ormai nessuno ci fa più caso: solo io ed un paio di blogger americani teniamo il conto…così per hobby…per sfizio…

Non tutte le banche sono riuscite a trovare un acquirente che si caricasse anche parzialmente il costo del fallimento, quindi l’FDIC ha dovuto dissanguarsi maggiormente.
In ogni caso, anche quando si trova una banca che acquisti la banca fallita, l’FDIC deve sborsare denaro dalle sue riserve: vuoi perchè ci sono assets tossici a valore zero da coprire, vuoi perchè la banca acquirente non compra tutti gli assets, vuoi perchè viene fatta un’offerta per un valore da saldo ed il Fondo deve mettere la differenza (l’acquirente vuole naturalmente guadagnarci sopra e cerca di pagare il meno possibile).
Eccole:

– Community Bank of West Georgia, Villa Rica, Georgia
Assets totali per 199,4 milioni di dollari; depositi totali per circa 182,5 milioni di dollari
Nessun acquirente.

– Neighborhood Community Bank, Newnan, Georgia
Assets totali per 221,6 milioni di dollari; depositi totali per circa 191,3 milioni di dollari
Rilevata parzialmente da CharterBank, West Point, Georgia.

– Horizon Bank, Pine City, Minnesota
Assets totali per 87,6 milioni di dollari; depositi totali per circa 69,4 milioni di dollari
Rilevata parzialmente da Stearns Bank, National Association, St. Cloud, Minnesota.

– MetroPacific Bank, Irvine, California
Assets totali per 80 milioni di dollari; depositi totali per circa 73 milioni di dollari
Rilevata parzialmente da Sunwest Bank, Tustin, California.

– Mirae Bank, Southern California
Assets totali per 411,1 milioni di dollari; depositi totali per circa 338,5 milioni di dollari
Rilevata parzialmente da Wilshire State Bank.

Totale circa 1 miliardo di dollari di assets e circa 800 milioni di dollari di depositi.

Secondo alcuni studi, nei prossimi 3-5 anni potrebbero fallire fino a 1000 banche americane, a seguito delle possibili perdite sul real estate commerciale.
Io mi ero fermato solo a 500…in un mio articolo del 18 maggio “500 “banchette” USA sull’orlo di una crisi di nervi…“.
La stessa FDIC stima il costo dei fallimenti bancari in USA entro il 2013 in 70 miliardi di dollari ed ha classificato 305 banche come “problematiche” nel primo trimestre 2009 con un balzo del +21% rispetto alle stime dell’ultimo trimestre 2008, il record dal 1993.
La FDIC assicura i depositi di 8246 istituzioni per un totale in assets di 13.500 miliardi di dollari.
Per ora 45 banche sono fallite ma non è il modo corretto d’interpretare la situazione: la maggioranza del sistema bancario americano è “tecnicamente” fallito ma solo 45 banche sono state effettivamente chiuse.

Cadono dunque come le mosche le banche “minori” degli Stati Uniti (vedi anche Il mercato delle Vacche e Cadono come le mosche).
Aggiorniamo brevemente la contabilità delle banche fallite in USA nei primi 5 mesi e mezzo del 2009.
Siamo arrivati a numero 45…
Ecco la lista aggiornata delle banche fallite in USA che hanno richiesto l’intervento del FDIC, il fondo di garanzia americano dei correntisti – http://www.fdic.gov/bank/individual/failed/banklist.html
Dal 2000 al 2007 sono “saltate” 27 banche USA
Nel solo 2008 ne sono “saltate” 25
Nel 2009, fino ad oggi, ne sono “saltate” 45.
Negli ultimi 17 mesi di crisi le banche “saltate” sono 70.

P.S. Combinazione le Banche saltano tutte il venerdì, prima del week-end di chiusura sportelli…

P.P.S. Dovrei iniziare a tenere un’altra contabilità: quella dei fallimenti di Hotels e di catene di Hotel negli USA….
Per esempio recentemente è fallita la Red Roof Inn sotto il peso di 1 miliardo di dollari di debiti…
Fallito l’Hotel Sheraton Keauhou Bay alle Hawai: verrà messo in vendita in asta fallimentare…se v’interessa…
E 175 Hotels sono falliti in California e stanno per essere pignorati dalle banche e poi svenduti.
Ma credo che questa impietosa contabilità ve la risparmierò…anche se il meccanismo che sta causando questa moria è interessante e significativo: se avrò tempo ne riparleremo.
.

Fonte: http://lagrandecrisi2009.blogspot.com/

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.