Stampa / Print
Fonte: http://ilpunto-borsainvestimenti.blogspot.com/2009/05/la-robin-tax-aumenta-per-regalare-i.html

I giornali riceveranno dallo stato dei nuovi contributi per l’editoria. Ben 140 milioni di euro (quasi 280 miliardi delle vecchie lire).

In piena crisi economica il nostro governo DECIDE DI AIUTARE I GIORNALI.

Avete capito perchè per un giornale non è facile fare informazione vera? Come si fa ad andare contro chi TI TIENE IN VITA E TI MANTIENE?

Ma andiamo per gradi:

La Robin tax passa dal 5,5% al 6,5%. Qualcuno potrebbe pensare : ma chi se ne frega!

E invece no. La Robin tax colpisce in primis ENI e il settore delle benzine.

Come sapete, l’introduzione della Robin Tax fu decisa da Tremonti quando il petrolio stava a 140 dollari dicendo che era ignobile e immorale il guadagno dei petrolieri.

Ottimo! qualcuno potrebbe pensare…

Peccato che quando il petrolio torna a 50 dollari questa tassa non venga tolta. Anzi, notizia di oggi, viene aumentata….
E’ ovvio che Eni abbia deciso, al fine di mantenere i margini di profitto, di PASSARE TALE TASSA AL CONSUMATORE FINALE: ovvero a CHI VA A FARE IL PIENO DI PETROLIO e affini!!!

Ora…pensiamo ci bene….
1)IL NOSTRO GOVERNO AUMENTA LA ROBIN TAX A ENI.
2) ENI AUMENTA IL PREZZO DELLA BENZINA
3) I SOLDI CHE IL GOVERNO INTASCA LI GIRA AGLI EDITORI
4) GLI EDITORI NON VANNO CONTRO IL GOVERNO
5) IL CITTADINO, PAGANDO DI PIU’ LA BENZINA AIUTA I GIORNALI A VIVERE E A FARE PROFITTI
6)GLI EDITORI RIESCONO A LICENZIARE UNPO’ DI GIORNALISTI DI TROPPO.
7) I CITTADINI – CHE COMPRANO SEMPRE MENO GIORNALI – SUBISCONO PIU’ TASSE E MENO INFORMAZIONE LIBERA.

IL CERCHIO SI CHIUDE: MACCHIAVELLI NON AVREBBE POTUTO FARE DI MEGLIO!

Ma non è cosi’ che si riforma un paese. Non è cosi’ che la fiducia ritorna fra gli italiani. Non è cosi’ che si gettano le basi per una rinascita morale ed economica.

La casta è ancora li’ con tutti i suoi privilegi e tutti i suoi difetti.

Grazie!

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.