Stampa / Print
Fonte: http://www.antimafiaduemila.com/content/view/15562/

5 maggio 2009
Catanzaro.
“La candidatura di Luigi de Magistris, al di là del colore politico, è una rivoluzione”.

Lo ha detto il gip di Cremona Clementina Forleo parlando a Catanzaro ad un’iniziativa su “Etica e politica, legalità e istituzioni” alla presenza dell’ex pm di Catanzaro candidato alle europee per l’Italia dei Valori. “Sono qui – ha aggiunto Forleo – perché ritengo che la scelta di De Magistris sia condivisibile e da appoggiare. Fare il magistrato non significa solo scrivere sentenze o celebrare udienze. Antonio Di Pietro ha capito che quella di De Magistris é una candidatura di grande importanza di un magistrato, costretto a compiere questa scelta, perché ha avuto il coraggio di scoperchiare pentole che non doveva scoperchiare”. Per il magistrato “quello che è accaduto a Catanzaro è scandaloso. Il potere con la ‘p’ maiuscola ha necessità, per sopravvivere, di un’informazione non all’altezza e di una magistratura servile. Purtroppo una grossa fetta del potere giudiziario è colluso con i potentati politici e economici per qusto bisogna liberare il Csm dalle logiche clientelari, politiche e di potere”. Sulle intercettazioni Forleo ha manifestato la speranza che “non vengano eliminate, anzi che si infittisca la possibilità di utilizzarle. Spero che la riforma non vada in porto”.

ANSA

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.