Beatrice in tv per lo scoop di un “ragazzino”

Stampa / Print
Fonte: http://www.danielemartinelli.it/2009/05/17/beatrice-in-tv-per-lo-scoop-di-un-ragazzino/

Cosa non è la Rete! Un’intervista pressochè improvvisata realizzata dal sottoscritto a Beatrice Borromeo a Marsala è diventata un caso televisivo. Con 205 mila click in 6 giorni il semplice video di mia creazione è il più visto, il più votato e il più commentato della settimana su Youtube Italia. L’intervista l’ho realizzata domenica mattina, l’ho caricata e pubblicata in home page sul blog nel tardo pomeriggio. Da quel momento è stata un’ondata di click. Beatrice in quel video è passionale, incavolata e anche un po’ stupita per la censura subita a Rai 2. Utilizza la Rete per farlo sapere. Centra l’obiettivo tanto che il Corriere gliene realizza una sua, che pubblica sulla sua home page soltanto il martedì sera successivo, quando ormai la mia intervista è già stata cliccata oltre 100 mila volte. Beatrice Borromeo diventa il personaggio più chiacchierato della rete e la meno invitata in televisione. Tranne che su La7, a Tetris di Luca Telese, che non avevo mai identificato prima d’ora, che nel ricordare il successo del video sottolinea con meraviglia lo scoop di un “ragazzino con la videocamera.” Ringrazio Telese per avermi dato del ragazzino nonostante fra 2 mesi compirò 40 anni mentre lui è più giovane di me di almeno un anno.
Ho visto l’ultima parte di trasmissione perché sono stato avvisato sul cellulare tardi. Ho fatto comunque in tempo a vedere Beatrice Borromeo fare a pezzettini Roberto Castelli esponendo dati semplici che non hanno trovato appigli di attacco nei vari argomenti trattati in trasmissione, legati soprattutto alla politica e alla giustizia gestiti in maniera un po’ confusionaria dal conduttore. Ebbene dopo la parentesi della televisione che celebra sé stessa è arrivato il momento in cui la televisione celebra i contenuti della Rete. Nel mondo è ormai normalità, in Italia rimane ancora uno scoop.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *