RIVOLUZIONE CINESE

Stampa / Print
Fonte: http://ilpunto-borsainvestimenti.blogspot.com/2009/05/rivoluzione-cinese.html

La cina e la sua moneta domineranno i prossimi decenni. Il dollaro perderà lo status di moneta principale. Questo passaggio costerà molto agli Stati Uniti. La possibilità di finanziare il debito a basso costo SVANIRA’.

L’ENORME DEBITO AMERICANO e LA SCARSA PROPENSIONE DA PARTE DEGLI ALTRI PAESI A FINANZIARE TALE DEBITO OTTENENDO UNA BASSISSIMA REMUNERAZIONE NON DIRERA’ A LUNGO.

una svalutazione del dollaro non è messa in discussione. La domanda che tutti si pongono è solo QUANDO???

Quale sarà la moneta che potrà sostituire il dollaro? Non certo la sterlina o l’euro o lo Yen. Il paese che oggi ha più forza è la Cina.

Il momento non è ancora gunto, ma il governo cinese sta pianificando il prossimo cambio.

Quando sarà il momento IL DOLLARO VERRA’ LASCIATO AL SUO DESTINO. I cinesi e tutti gli altri stati lo faranno svalutare in maniera significativa.

A quel punto tutte le materie prime diverranno TERRIBILMENTE COSTOSE.

Ben presto i beni che verranno prodotti saranno molto più costosi.

Noi europei, non aumentando il nostro potere d’acquisto non potremo fare altro che LIMITARE ULTERIORMENTE I CONSUMI.

Ovvero avremo prezzi più alti in presenza di una domanda in calo.

Le aziende soffriranno di capacità produttiva in eccesso e dovranno chiudere, fondersi o licenziare.

LA DISOCCUPAZIONE DIVERRA’ VIA VIA PIU’ ALTA.

PRECARI, DISOCCUPATI E LAVORATORI MAL PAGATI: ECO IL NOSTRO FUTURO.

IL FUTURO DEGLI STATI UNITI E DELL’EUROPA NON DEVE ESSERE BASATO SUI DEBITI E SULLE BOLLE. ma su una pianificazione economica di lungo periodo, sull’innovazione tecnologica, su un ridimensionamento del potere delle banche, sul recupero della produzione e dell’agricoltura. Investire in sanita’ istruzione e pensioni. Investire in fonti energetiche e in materie prime.
l
Tutto l’opposto di quello che gli Stati uniti stanno facendo…per non parlare dell’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *