Stampa / Print

Caro Dott. Zibordi,
Scrivo proprio dalla Spagna, i dati che Lei cita mi pare siano anche ottimisti.Qui la situazione è ben peggiore, si figuri che Zapatero per tenere il conto dei disoccupati a 3.5 milioni, ha ‘parcheggiato’ altri 500000 licenziati in corsi di riqualificazione finanziati dalle comunità autonome. Cioè prendono soldi per imparare la storia delle tribù africane o combattere il ‘cambio climatico’. Senza questo truchhetto i disoccupati sarebbero già oltre i 4 milioni!!!Si comincia a vedere gente che vive in macchina (sebbene BMW o Mercedes crucco a rate), mentre la mattina in andalucia le file alla “Oficina de Empleo” partono dalla spaiggia, tutti a marcare sussidi.Poi se li ascolti in gior si sentono cose del tipo: “alzarsi alle 12 è come aver perso metà della mattinata, io normalmente mi alzo alle 11″…Ogni commento è superfluo.Qui in spagna si vedono cantieri aperti e mai complatati, scheletri di cemento che svettao al cielo al massimo coi solai, non li finiranno mai…Si vedono urbanizzazioni con strade colettori fogne, lampioni, ma dove non sono riusciti nemmeno a iniziare le fondazioni.Cioè, è come se avessero scoppiato una bomba ai neutrini – di colpoo chi lavorava lì è sparito – ed è rimasto solo uno shot fotografico desolato.Parlndo del turismo, il colpo si comincia a sentire duramente: la Pasqua coincide con la “semana santa” dove tutti gli uffici chiudono, ebbene gli alberghi sono rimasti vuoti, sconti, offerte macche!Il turismo straniero è crollato a sua volta – gli inglesi non ci vengono più – il peso inglese è crollato e al massimo se prendono l’aereo gli inglesi fanno come i polacchi da noi.Ancora – vogliamo parlare di Marbella – sono stato lì, mi creda sembra una città fantasma – tutti i negozi di abbigliamento, agenzie viaggio, immobiliari – chiusi con il cartello ” se vende” o ” se alquila”. In compenso i candestini con l’asciugamano per terra abbondano. Ecco bisogna vederle certe cose per crederci, Marbella è l’ombra di se stessa.I turisti tedeschi – manco a dirlo – sia in tempi di vacche grasse o magre, sono sempre stati specialisti del sacco a pelo.Ecco volevo solo portare la mia testimonianza.
http://www.cobraf.com/forum/coolpost.php?topic_id=5067&reply_id=155414

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.