Stampa / Print
Fonte: http://medicinetradizionali.blogspot.com/2009/02/curcuma-per-sempre.html

Terapie di segnale: la Curcuma davanti a tutti
di Attilio Speciani

Parlare di una sostanza capace di agire sul mieloma multiplo, sul carcinoma del pancreas, sulle malattie del midollo, sui tumori del colon, sulla psoriasi e sul morbo di Alzheimer significa riconoscere che queste stesse malattie hanno delle radici comuni molto forti, e che quindi attraverso uno stesso meccanismo di azione (modulato dalla curcumina) si può ottenere la modifica di processi patologici apparentemente così diversi.

Un importante lavoro pubblicato su Cellular and Molecular Life Science, ha decritto questa molteplicità di aspetti, richiamando l’azione comune dei fattori nuclear kB (NF-kB) e di altre vie di segnale (Hatcher H et al, Cell Mol Life Sci. 2008 Jun;65(11):1631-52) nell’ottenere questi risultati.

Eurosalus parla di questo aspetto, del legame tra cancro, depressione, allergia, insulinoresistenza e malattie cardiovascolari già dal 2006, quando Bazar descrisse il legame tra obesità e depressione, riconoscendo l’importanza della resistenza insulinica come possibile meccanismo comune ad una serie di malattie apparentemente diverse.

La stessa indicazione nasce anche dalle segnalazioni della World Cancer Research Fund, che ha definito lo stretto legame tra obesità, citochine infiammatorie e malattia tumorale. La conoscenza del modo in cui la Curcuma agisce è dovto alla acquisizione, relativamente recente, dei fattori nucleari che regolano le vie di segnale della cellula. Come l’alimentazione e l’eccesso di zuccheri e carboidrati possono attivare NF-kB e determinare infiammazione e malattia, così la Curcuma è in grado di inibire e regolare l’attivazione di questi fattori nucleari consentendo all’organismo di mantenere la salute.

Motivo sufficiente per mantenere ad esempio una ottima azione di prevenzione con una quantità quotidiana di Curcuma, che a detta degli esperti garantisce una ottima base per difendersi, con una sola assunzione, da un bel numero di nemici…

fonte: www.eurosalus.com

Pubblicato da Dr. Babbolin Giovanni Ph.D

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.