Stampa / Print

La Foresta del Grande Orso sarà sotto protezione del Governo Canadese: non si potranno più abbattere alberi per ricavarne carta e legno. E tra i migliori clienti della Columbia Britannica, lo Stato dove appunto si trova la Foresta del Grande Orso, c’è l’Italia al quarto posto per importazione di cellulosa.
La decisione è arrivata dopo le pressioni di Greenpeace che chiedevano appunto di mettere al riparo i 2,1 milioni di ettari di Foresta. Il Governo, inoltre, mette a disposizione delle comunità locali 120 milioni di dollari per lo sviluppo di attività economiche alternative all’estrazione del legno.
Scrive Greenpeace:
È stato anche approvato l’EBM (Ecosystem-based Management), un sistema che obbliga a conservare almeno il 50% delle foreste anche nella aree destinate all’estrazione del legno e che mette in salvo altri 700.000 ettari di foresta. L’habitat di grandi mammiferi, come l’orso grizzly, il puma e il lupo grigio, ora è al sicuro!

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.