Allarme Radon a nord de L’Aquila

Stampa / Print
Fonte: http://feedproxy.google.com/~r/IntuizioniOvvie/~3/k4yzPZ5CmkA/Allarme-Radon-a-nord-de-LAquila.aspx

Ho sentito Giuliani al telefono, alle 13.30 circa di oggi 27 aprile 2009.

I livelli di Radon misurati con la sua strumentazione sono preoccupanti. Si attendono uno o più eventi sismici nelle prossime ore, nell’Aquilano.

Qualcuno, presumibilmente in protezione civile, ha ottenuto l’accesso ai grafici di Giuliani. Alcune fabbriche e alcuni edifici sono già stati sfollati.

Se vi trovate sul posto, una passeggiata all’aria aperta non è una cattiva idea.

“Da ieri sera abbiamo avuto un forte incremento di Radon, che però si potrebbe risolvere scaricandosi in diversi colpi. Spero non in un unico evento. Io ho dato a qualcuno – non mi far dire chi perchè ho il telefono sotto controllo – a L’Aquila la possibilità di poter osservare i grafici. E mi risulta che in questo momento stiano facendo sgombrare le fabbriche che stavano lavorando. Quindi diciamo che qualcuno ha allertato, sta allertando.

Sono in contatto con gli americani, in particolare con i ricercatori della NASA. Stiamo collaborando. Io gli sto mandando i miei dati, loro mi mandano i loro. Ci sono forti correlazioni – incredibile, non si sarebbe mai detto – tra le osservazioni fatte da loro, dal satellite, e le mie fatte da terra.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *