L’Otto per Mille ai Valdesi cresce, e si presenta laicamente

Stampa / Print
Fonte: http://www.uaar.it/news/2009/04/21/lotto-per-mille-valdesi-cresce-presenta-laicamente/

La Tavola Valdese ha presentato ieri la campagna 2009 per la destinazione dell’Otto per Mille a suo favore. L’iniziativa, che si chiama Facciamo qualcosa di laico e promette stanziamenti a favore della ricerca scientifica, strizza visibilmente l’occhio ai contribuenti interessati alla separazione Stato-Chiese: non a caso, l’audio della conferenza è stato reso disponibile grazie alla collaborazione di Radio Radicale. I valdesi sottolineano come le firme espresse a loro favore siano costantemente aumentate negli ultimi anni, raggiungendo la cifra di 264.676 firme, pari all’1,6% dei contribuenti: il dato si riferirisce alle dichiarazioni 2005 ed è stato comunicato dal Ministero delle Finanze. L’informazione sembrerebbe pervenuta alle sole Chiese, visto che sul web non sembra essercene traccia: la stessa Chiesa valdese si è lamentata del fatto che “lo Stato non ci fornisce più i dati della distribuzione dell’otto per mille comune per comune. Abbiamo chiesto spiegazioni alla Presidenza del Consiglio e ci è stato risposto che ci sono motivi di privacy”. Valdesi e metodisti hanno raccolto un numero di firme dieci volte superiore al numero dei loro fedeli: merito, sostengono del “nostro modo di gestire i fondi che riceviamo, l’assoluta trasparenza dei rendiconti disponibili al dettaglio su vari siti web e pubblicati su alcune testate di rilievo nazionale. Sappiamo anche che firmano per noi molti cattolici impegnati e praticanti che condividono le nostre battaglie civili per la laicità”. I valdesi attendono da nove anni di poter essere ammessi alla ripartizione delle scelte inespresse: il provvedimento, che abbasserebbe le somme gestite dagli altri soggetti (tra cui, in primis, la Chiesa cattolica) deve essere approvato dal parlamento.
Notizie correlate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *