Altri sequestri in Francia

Stampa / Print

Caccia ai manager in Francia” strombazza l’informatissimo Tgcom, ricordandoci un po’ il famoso comico che anni fa mimava Emilio Fede: “Attentato…!”Citiamo dall’acuto giornale online:
Francia, assedio a manager PinaultContinuano le proteste dei lavoratori francesi contro i manager delle grandi aziende che hanno annunciato piani di ristrutturazione e licenziamenti. Anche Francois-Henri Pinault, patron del gruppo Ppr, leader del lusso, è rimasto bloccato per un’ora in auto da alcuni dipendenti del gruppo […] secondo le prime ricostruzioni, sarebbe stato bloccato a Parigi da un centinaio di dipendenti dei magazzini Fnac e Conforama, che fanno parte del gruppo, mentre usciva in auto da una riunione a livello europeo.
Poi, dopo momenti di alta tensione, ed in seguito all’intervento della polizia, è stato lasciato andare via a bordo del taxi su cui si trovava.Ora rileggiamo.Assedio al manager Pinault. Già vediamo una folla di sanculottes con il forcone e le torce bloccare il palazzo della Fnac in centro Parigi. Risulta invece che il soggetto era già fuori dall’edificio, sul suo taxi mercedes lungo un chilometro, probabilmente ben fornito di sicurezza e champagne.Dunque non è stato sequestrato. E neanche assediato.Semplicemente volevano prenderlo a calci nel didietro.Occasione persa, grazie all’intervento risolutore dell’Ordine Costituito.Bloccati realmente in ufficio, invece, i manager della Caterpillar. 733 licenziamenti su un’azienda da 2500 persone probabilmente non lasciano i dipendenti di buonumore.Va di moda, in Francia…Consigliamo ai manager questa innovativa soluzione , esclusivamente antisequestro, per la loro sicurezza, naturalmente…no?Nel frattempo, il presidente dell’Eurogruppo Juncker, da swissinfo:
un ulteriore degrado della situazione occupazionale in Europa potrebbe addirittura comportare rischi di rottura della coesione socialeVale a dire: scontri e disordini.Così è deciso, andate in pace. Saluti felici

Felice Capretta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *