Stampa / Print

Il dr Gioacchino Genchi ha riportato sul suo blog il testo di una sentenza della Corte di Assise di Catanzaro, che ha condannato a moltissimi anni di carcere le persone ritenute responsabili di alcuni omicidi.Il dr Genchi, nel suo scritto con il quale presenta quella sentenza, invita a leggerla per farsi un’idea di quale sia concretamente il suo lavoro e come contribuisca al perseguimento della giustizia.Noi vi consigliamo vivamente di leggere quella sentenza.E non solo per i buoni motivi indicati dal dr Genchi, ma perché quella sentenza fa capire davvero molto bene quale contributo indispensabile venga alla giustizia e alla sicurezza dei cittadini dalle intercettazioni telefoniche.E quale crimine assurdo sia vietare l’uso di questo strumento – perché in questo consiste, al di là delle chiacchiere di propaganda di Ghedini, la riforma in corso di approvazione: che le intercettazioni non si faranno praticamente più – solo perché Silvio Berlusconi e i suoi amici vogliono essere sicuri di non essere scoperti quando si parlano al telefono.L’articolo del dr Genchi è a questo link.La sentenza da lui pubblicata a questo link.La sentenza consta di 193 pagine, ma, per favore, non fatevi scoraggiare: la lettura scorre veloce ed è davvero molto istruttiva.

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.