Stampa / Print
Fonte: http://feeds.blogo.it/~r/ecoblog/it/~3/noHgrp4ACW4/no-al-nuclare-per-il-457-degli-italiani-lo-dice-il-rapporto-italia-2009-di-eurispes

Spesso abbiamo ragionato in merito ai risultati dei sondaggi di gradimento dell’energia nucleare in Italia e spesso i connazionali si sono epressi contro il ritorno delle centrali.

Ancora una volta (anche se con uno scarto di 7,4 punti di differenza rispetto ai favorevoli) il 45,7% degli italiani dice no alle centrali nucelari, contro il 38,3% che si dice favorevole secondo il Rapporto Italia 2009 di Eurispes.

E i connazionali sono contrari perchè temono i rischi (27,3%), mentre non sono una soluzione rapida per risolvere i problemi connessi all’energia per il 18,4% .

I favorevoli, invece dicono che il nuclerare è una buona soluzione per porre rimedio alla crisi energetica (30,1%). Un dato interessante riguarda, la cosidetta sindrome di N.I.M.B.Y, infatti l’’8,2% si dice favorevole alle centrali nucleari purché siano lontano dalle zone in cui abitano.

I contrari sono più di area politica a sinistra (71,5%), seguiti dai simpatizzanti del centrosinistra (55,6%), mentre sono nel i favorevoli (65,9% e 55,4%). Tra i contrari ci sono la maggior parte dei cittadini del Nord-Ovest col 49,5%, mentre il 50% degli abitanti delle Isole sarebbe invece favorevole. Infine i più contrari sono i giovani dai 25 ai 34 anni (50,3%), i 35-44enni (49,8%) e i 18-24enni (45,2%).

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.