Stampa / Print

La Puglia varerà nei prossimi giorni un decreto per imporre ai medici il divieto di segnalazione degli stranieri privi di permesso di soggiorno regolare, divieto abolito nei giorni scorsi con
l’approvazione al Senato dell’emendamento della Lega al Ddl sulla sicurezza. “Invieremo una circolare a tutte le aziende sanitarie per imporre il segreto nelle strutture pubbliche”, ha spiegato l’assessore dimissionario alla sanità, Alberto Tedesco. il fronte delle Regioni è destinato ad allargarsi. “Chiederò ai medici di agire in modo da mantenere la sicurezza sanitaria sul territorio’’ ha detto la presidente della Regione Piemonte, Mercedes Bresso. Il governatore del Lazio , Piero Marrazzo, ha affermato ieri che la regione ” farà quanto possibile per garantire il rispetto dei diritti umani nel proprio territorio”. L’assessore alla salute della Toscana, Enrico Rossi, ha invitato i medici “a non utilizzare la possibilità della denuncia”. In un comunicato congiunto, la presidente della Regione Umbria, Rita Lorenzetti, e gli assessori all’immigrazione e alla salute dichiarano che “si adopereranno affinchè i medici continuino a
fare come hanno fatto sinora”. L’assessore alla salute delle Marche infine ha affermato che “le Marche intendono continuare a tutelare la salute di tutti i cittadini, indipendemente da sesso, razza, religione e stato sociale”.

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.