Stampa / Print
Fonte: http://ilpunto-borsainvestimenti.blogspot.com/2009/02/incentivi-spenderema-attenzione-ai.html

CRISI/ BERLUSCONI, CON NUOVE MISURE UNA SPINTA AI CONSUMI TRA 0.5% E 1% –

Le misure varate ‘potrebbero dare una spinta complessiva ai consumi tra lo 0,5 e, ottimisticamente, l’1%’, afferma Berlusconi dopo il Cdm. Cio’ significa che, ha aggiunto, ‘il pil 2009 potrebbe essere migliore di quello previsto, che e’ al -2,0%’. Il decreto per l’auto consente di risparmiare ‘1,2 mld di gettito.

In assenza di incentivi la diminuzione degli introiti e’ pari a un minor gettito Iva di 700 mln, un minor gettito fiscale pari a 1,2 mld e maggiori oneri per la cig pari a 500 mln.

Avete capito bene…..le incentivazioni varate dal governo…in realtà aiuteranno lo stato a incassare ben 700 milioni di IVA.

Vi rendete conto dell’assurdità della manovra. La manovra viene studiata non per venire incontro alle famiglie ma per PRELEVARE DEL RISPARMIO.

Ricordatevi che le uniche manovra di politica economica serie sono quelle che permettono di migliorare il potere d’acquisto…non quelle che vi spingono a spendere.

Se pensate di usare gli incentivi ponetevi le seguenti domande:

1) cambio l’auto, il frigorifero, la moto …ma ne ho veramente bisogno?

2) Quanti soldi riceverò dallo stato quando vado in pensione?

3) Se mi ammalo potrò fidarmi del servizio pubblico ospedaliero o devo risparmiare per accedere a quello privato

4) Ho dei figli. Il sistema educativo-scolatico pubblico è all’altezza per preparare i miei figli o devo ricorrere alle scuole private.

5) Il mio posto di lavoro è al sicuro?

6) aumenterò il mio stipendio nei prossimi anni?

7) Quanto sto risparmiando con il mio lavoro?

8) sono più ricco di due anni fa?

9) Gli incentivi mi permetteranno di pagare con i soldi miei o dovrò ricorrere anche a prestiti?

In poche parole…con questa crisi …. siete così sicuri di voler spendere i soldi? Attenti Attenti…

Il sistema è alla frutta……vedete di mantenere i vostri soldi per i momenti difficili che avremo davanti a noi nei prossimi mesi.

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.