Stampa / Print
Fonte: http://www.banknoise.com/2009/02/i-mercati-non-sperano-piu-nel-miracolo.html

Le borse stanno tornando a segnare risultati negativi dopo un periodo in cui sembrava che ci fosse un’inversione di tendenza. Viene abbastanza facile il collegamento con l’elezione di Barack Obama, un effetto che ora però ora sembra affievolirsi.

Il punto, a mio parere, è che l’elezione di Obama è stata carica di elementi emotivi, e anche nelle borse la ripresa che sembrava accennata subito dopo l’elezione era forse basata più su speranze che su un cambiamento reale di prospettive. Purtroppo, l’economia pretende un comportamento razionale perché altrimenti, se ci si basa solo sulle speranze, le aspettative rischiano di essere deluse. Un rischio anche per Obama, che rischia di essere “schiacciato” da attese che non erano realistiche.

Il fatto è che, come abbiamo scritto molte volte, la situazione americana presenta grosse criticità, e non sono probabilmente neppure possibili soluzioni facili e veloci: molti sacrifici dovranno essere fatti e probabilmente, dopo, non sarà più nulla come prima.

About the author

Related Post

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.