Stampa / Print
Condividi

Fonte: http://www.mentereale.com/20090215630/News/Articoli/fumo-fotografato.html

Il Dott. Gagliano scrive i suoi pensieri su una delle mille panzane antifumo, che ormai sono prodotte col ciclostile.

Il fumo passivo ormai causa letteralmente tutto e ogni giorno “causa” qualcosa di nuovo. L’ultima idiozia in ordine di tempo è ciò che sentirete presto (se non l’avete già sentito) dalla propaganda farmaceutica di stato, e cioè che il fumo passivo causa demenza, ovvero Alzheimer (copia d’archivio) – istantaneamente! Questo ennesimo studio-truffa è stato pubblicato dal British Medical Journal sostenuto, si capisce, dall’industria farmaceutica, e condotto niente meno che dalla Cambridge University. I venduti di Cambridge hanno misurato la cotonina per dimostrare esposizione e poi hanno “dimostrato” con “test” che il non fumatore esposto al fumo passivo è più scemo di quello che non è esposto.

Il fatto è che la scemenza non si sviluppa in pochi giorni e che la misurazione della cotonina indica esposizione al fumo passivo solo, al massimo, per le ultime 72 ore, quindi le “scemenza” misurata sviluppatasi – se esiste del tutto, ricordatevi che questo è un “test” fatto per fini di propaganda — attraverso anni non può essere correlata all’esposizione al fumo. Se avete bisogno di leggerlo di nuovo, eccolo qui: è un’altra frode scientifica e chi l’ha perpetrata è stato pagato per produrla.

Dunque e di nuovo non si tratta di scienza, ma di spazzatura politica per giustificare odio contro fumo e fumatori; ciò è importante per mettere la notizia nella giusta ottica di delinquenza di stato.

In realtà, addirittura, esiste enorme evidenza del contrario, cioè che il fumo è efficace contro l’Alzheimer e il Parkinson, e che il fumo incrementa l’attività cerebrale e non il contrario. Ne segue che chi non fuma tende ad avere un’attività cerebrale minore o, in termini popolari, essere “più scemo” di chi fuma. Ciò, persino in un recente (e un po’ più onesto passato) è stato dimostrato a oltranza ma ora, proprio come nei libri di Orwell, si vuole riscrivere anche quel pezzo della storia.

Buona lettura e buone fumate.

http://www.forcesitaly.org/Portale_News/news_viewer.php?id=1052

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.