Stampa / Print
function fbs_click() {u=location.href;t=document.title;window.open(‘http://www.facebook.com/sharer.php?u=’+encodeURIComponent(u)+’&t=’+encodeURIComponent(t),’sharer’,’toolbar=0,status=0,width=626,height=436′);return false;} html .fb_share_button { display: -moz-inline-block; display:inline-block; padding:1px 20px 0 5px; height:15px; border:1px solid #d8dfea; background:url(http://b.static.ak.fbcdn.net/images/share/facebook_share_icon.gif?8:26981) no-repeat top right; } html .fb_share_button:hover { color:#fff; border-color:#295582; background:#3b5998 url(http://b.static.ak.fbcdn.net/images/share/facebook_share_icon.gif?8:26981) no-repeat top right; text-decoration:none; } Condividi

Fonte: http://ilpunto-borsainvestimenti.blogspot.com/2009/02/dedicato-quelli-che-si-sono-fatti.html

Conosco tanti italiani che negli ultimi 24 mesi sono stati avvicinati da private bankers o immobiliaristi da strapazzo e che si sono fatti convincere a investire in immobili a Dubai e zone limitrofe.

Il video dimostra che chi ha investito in questi progetti RISCHIA DI PERDERE LA MAGGIOR PARTE DEL CAPITALE.

Ne siamo felici perchè fare tali investimenti (specie con importanti somme) è paragonabile all’acquisto di obbligazioni argentine.

Chi ha proposto tali investimenti all’investitore italiano HA GUADAGNATO DELLE FORTUNE IN COMMISSIONI. Lui sapeva del rischio ma non gli importava nulla del rischio che il suo cliente stava prendendo.

SIAMO FELICI PERCHE’ ANCORA UNA VOLTA IL PARCO BUOI L’HA PRESA IN QUEL POSTO.

E’ ora che il parco buoi si svegli e che impari a controllare il rischio degli investimenti.

Le ville a Dubai sono crollate di valore e la perdita è devastante.

consulenza indipendente: mercatiliberi@gmail.com

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.