Stampa / Print

La vicenda del prof. Franco Coppoli, “reo” di togliere il crocifisso dalla parete dell’ aula all’inizio delle sue lezioni (cfr. Ultimissima del 4 dicembre) è giunta in TV. Mercoledì scorso è infatti andato in onda un dibattito su Teleterni, a cui ha partecipato anche Francesco Paoletti dell’UAAR. A catalizzare l’attenzione è stato però il preside dell’istituto professionale ‘Alessandro Casagrande’, Giuseppe Metastasio: secondo quanto riportato da Alessandro Chiometti, pure presente alla trasmissione, Giuseppe Metastasio: secondo quanto riportato da Alessandro Chiometti, pure presente alla trasmissione, sul blog Civiltà laica, il preside ritiene che occorra “rispettare la volontà degli studenti”. Tuttavia, quando “Francesco Paoletti ha provato a far ragionare il preside dicendogli cosa avrebbe fatto se gli studenti avessero voluto esporre simboli politici o cose futili come bandiere di una squadra di calcio, […] il preside ha ammesso candidamente che in quel caso gliel’avrebbe senz’altro negato”. Posizione drastiche e ben poco rispettose delle minoranze, dunque, tanto che “a dire del cattolico Molè, che ha partecipato anch’esso alla trasmissione, seppur mai nella sua vita avrebbe pensato che si poteva arrivare a tanto, se l’esposizione del crocifisso genera divisioni è giusto toglierlo, tanto la sua fede non è minimamente disturbata dalla mancata esposizione su un muro”.

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.