Stampa / Print
Fonte: http://www.terranauta.it/a805/wwf/centrale_di_porto_tolle_funzionera_e_inquinera_trenta_volte_di_piu.html

La vecchia centrale a carbone di porto Tolle riprenderà a funzionare per circa 6.500-7.000 ore all’anno. La Commissione Via dichiara che la centrale non incidere sullo stato attuale della qualità dell’aria in misura maggiore rispetto alla situazione odierna.

In attesa di conoscere i contenuti del parere positivo della Commissione VIA il WWF Italia resta sorpreso dalle osservazioni riportate dalle agenzie in cui si equiparano le emissioni e l’impatto ambientale della vecchia centrale sostanzialmente ferma con una nuova che funzionerà a pieno regime trenta volte di più.La Commissione Via nell’esprimere parere positivo sulla riconversione della centrale ribadisce il fatto che ”la conversione a carbone, con le limitazioni imposte nel quadro prescrittivo individuato, non andrà ad incidere sullo stato attuale della qualità dell’aria in misura maggiore rispetto alla situazione odierna, che vede la centrale ad olio combustibile esercitare per una produzione di soli 0,5 TWh”.Ma la nuova centrale a carbone, almeno da 1.980 MW, a regime funzionerà per circa 6.500-7.000 ore anno.La vecchia centrale a olio combustibile di fatto funziona per sole 200 (0,5 TWh prodotti da una centrale che oggi avrebbe una potenzialità di produzione superiore ai 17 TWh/anno equivale a dire che funziona per sole 200 ore/anno).Questa ennesima bufala che cerca di far passare come sostenibile una centrale a carbone non fa altro che allungare l’elenco delle inesattezze e falsità più volte ricordate anche di recente dall’associazione ambientalista.

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.