Stampa / Print
Fonte: http://www.carta.org/campagne/dal+mondo/16437

La polizia antisommossa brasiliana ha occupato oggi la bidonville di Paraisopolis, a San Paolo, dopo una notte di scontri e violenze che hanno avuto inizio dopo che la polizia ha colpito a morte una «persona sospettata» che stava cercando di sfuggire all’arresto.

Molte persone sono scese in piazza per protestare, i manifestanti hanno appiccato il fuoco ad alcune automobili ed hanno bloccato le strade della bidonville. Durante gli scontri, tre agenti sono rimasti feriti da alcuni colpi d’arma da fuoco e numerose persone sono state arrestate. La situazione è tornata alla calma solo a mattina inoltrata. Circa 230 agenti stanno pattugliando la zona con mezzi corazzati e due elicotteri: si tratta di una delle più grandi operazioni della polizia brasiliana dall’inizio dell’anno, riferisce la Bbc.

«Adesso è sotto controllo e la maggior parte delle situazioni più delicate è stata risolta», ha detto il delegato alla pubblica sicurezza di San Paolo, Ronaldo Mazargao.

About the author

Related Post

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.