Segnalazione migranti irregolari. Scontro Alemanno-Ordine dei medici

Stampa / Print
Fonte: http://www.carta.org/campagne/migranti/16418

Dovrebbe essere discusso oggi, in Senato, l’emendamento al ddl sulla sicurezza che elimina il principio di non segnalazione alle autorità per gli immigrati irregolari che si rivolgono a una struttura sanitaria. In vista della discussione il Consiglio Direttivo dell’Ordine provinciale dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri di Roma invita tutti i suoi iscritti a farsi promotori di una campagna di sensibilizzazione, “affinché non si alimenti un clima di discriminazione verso gli stranieri, secondo quanto stabilito dal proprio Codice deontologico che definisce, quale dovere del medico, la tutela della vita e della salute, “senza distinzioni di età, sesso, etnia, religione, nazionalità, quali che siano le condizioni istituzionali o sociali nelle quali opera”. Sulla stessa linea Medici Senza Frontiere che chiede ai parlamentari di respingere l’emendamento. “Il rischio di segnalazione e/o denuncia – avverte Msf – creerebbe nell’immigrato privo di permesso di soggiorno una reazione di paura e diffidenza in grado di ostacolarne l’accesso alle strutture sanitarie. Tutto ciò potrebbe provocare una ‘’marginalizzazione sanitaria’‘, aumentando i fattori di rischio per la salute collettiva”. Poca sembra importare al sindaco Alemanno che ha dichiarato: “Tutti hanno diritto all’assistenza ma la questura deve sapere chi c’è negli ospedali’’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *