Stampa / Print
Fonte: http://www.ladestra.info/?p=26784

etizione indirizzata al Ministero della Giustizia dell’Iraq
Muntazer Al-Zaidì è stato arrestato e potrebbe essere condannato ad un lungo periodo di detenzione.
È probabile che verrà giudicato «colpevole» di «tentato omicidio» per aver tirato le sue scarpe addosso a G.W.Bush.
Il giornalista Al-Zaidì ha invece compiuto un gesto sacrosanto che simboleggia la Resistenza del popolo iracheno, poiché Bush non è solo presidente di uno stato guarrafondaio, è anche Comandante in capo delle forze armate americane, che in Iraq sono a tutti gli effetti un esercito occupante che si è macchiato di innumerevoli crimini.
Il minimo che poteva accadere a colui che ha scatenato una guerra e causato tra gli iracheni più di 600mila morti, era di ricevere due scarpe in faccia.
I sottoscritti, esprimendo la più sentita solidarietà per Al-Zaidì ed associandosi a tutti i popoli resistenti del mondo che considerano gli USA uno Stato-canaglia e il suo Presidente un criminale di guerra:
=> si rivolgono al Ministro della giustizia di Baghdad affinché Al-Zaidì sia immediatamente scarcerato;
=> sostengono l’iniziativa di quei pasi che hanno dichiarato di voler offrire ad Al-Zaidì una Medaglia al valore civlle;
=> chiedono infine all’Ordine dei giornalisti italiani che Al-Zaidì venga considerato membro onorario.

About the author

Related Post

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.