Stampa / Print
Fonte: http://feeds.blogo.it/~r/ecoblog/it/~3/OydkBtn_9r4/no-tav-riparte-la-protesta-a-susa

E’ ripartita ieri la protesta No-Tav per le vie di Susa: in oltre 30mila hanno sfilato e detto ad alta voce che la loro valle non deve essere svetrata dai treni ad Alta velocità e che non saranno loro a pagare la crisi economica per tutti.

E’ dai tempi di Prodi che si parla di Tav in Val di Susa, secondo il vecchio Governo e quello attuale è strategica per la crescita del nostro Paese.

Scrivono i comitati:

La mobilitazione di oggi è una prima risposta alle concessioni di ieri di 1/2 miliardi di euro per il traforo del Fréjus e di 17 miliardi per la realizzazione delle grandi opere. Il No Tav è un questione che riguarda tutti e sembra proprio che tutti se ne rendano conto.

About the author

Related Post

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.