Stampa / Print
Fonte: http://feeds.blogo.it/~r/ecoblog/it/~3/Da_gQ8b-KSE/le-donne-dei-paesi-poveri-sono-le-principali-vittime-dei-cambiamenti-climatici

Secondo l’International union for conservation of nature (Iucn), i cambiamenti climatici e le catastrofi naturali che ne conseguono colpiscono soprattutto le donne dei Paesi in via di sviluppo. L’appello della Iucn è stato lanciato nel corso dell’United Nations Climate Change Conference che si concluderà il 12 dicembre a Poznan in Polonia e deriva dall’analisi portata avanti in 141 paesi dal 1981 al 2002 toccati da catastrofi naturali quali cicloni, uragani, inondazioni e ondate di calore.

Da questa ricerca è emerso che a morire sono più le donne e soprattutto in età più giovane rispetto ai maschi e che questo genera grossi conseguenze su tutta la comunità in cui queste vivono; basti pensare che in paesi come l´Africa subsahariana le donne hanno grosse responsabilità in termini di provviste di acqua e legna da ardere per cui la loro scomparsa causerebbe risvolti negativi sui bambini e gli stessi uomini che si occupano quasi esclusivamente di come e dove rimediare il cibo.

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.