Stampa / Print
Fonte: http://www.carta.org/campagne/ambiente/ecomostri/16138

Il comitato direttivo dell’associazione Medicina democratica si è riunito a Firenze il 13 dicembre scorso. In seguito alle notizie dei giorni scorsi sulla presenza in Europa di partite di carne di maiale in cui sono stati trovati alti livelli di diossina, il direttivo di Md ha «lanciato» un comunicato stampa che dice tra l’altro: «Da dove viene la diossina nella carne? Ci dicono dai mangimi. E nei mangimi come ci arriva? Solo ‘accidentalmente’ da olii contaminati? […] La notizia che anche questa volta non è stata data nella vicenda dei ‘maiali alla diossina’ è che la diossina proviene per la maggior parte dall’incenerimento di rifiuti urbani, ospedalieri e industriali». Medicina democratica definisce la scelta di costruire nuovi inceneritori o di ampliare quelli esistenti «una follia», e «ribadisce la sua assoluta contrarietà a questi impianti nocivi, costosi e assolutamente inutili». Inoltre denuncia come non sia possibile una esposizione definita «accettabile» alle diossine, perché si tratta di «un contaminante persistente che si accumula nei viventi».

About the author

Related Post

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.