Stampa / Print
Fonte: http://feeds.blogo.it/~r/ecoblog/it/~3/s4gGv9IoFBU/bandite-dalla-ue-le-lampadine-a-incandescenza-dal-2010-ma-chi-le-smaltisce-quelle-al-mercurio

A partire dal 1 °settembre 2009, saranno bandite in tutta la Ue lampadine a incandescenza da 100 watt; poi sarà la volta delle lampadine da 75 watt lampadine che non saranno più in vendita dal 1 °settembre 2010. Nell 2011, toccherà alle lampadine da 60 watt bulbi, e il 1 °settembre 2012 alle lampadine da 25W a 40W, mentre le alogene cesseranno di essere vendute dal 1 ° settembre 2016.

Tali decisioni si verificano nel contesto della volontà europea di migliorare l’efficienza energetica del 20% entro il 2020. Mentre le lampadine a incandescenza convertono solo il 5% dell’energia elettrica che consumano in luce, la nuova generazione di lampade “fluorescenti compatte” arriva ad essere fino all’ 80% più efficiente.

Tuttavia, le lampadine a fluorescenza hanno un punto debole: la presenza di mercurio e non vanno conferite nella differenziata con il vetro ma cosengnate a parte ai consorzi che ne gestiscono lo smaltimento.

Se la lampadina si rompe, si rende necessario l’uso di guanti per raccogliere i cocci e anche di ventilare la stanza. Vi dicevo della raccolta che è gestita dal consorzio ecolamp che dice dal suo sito:

Il Decreto Legislativo 151/2005 prevede il conferimento delle lampade esauste (tubi fluorescenti lineari e non, lampade fluorescenti compatte non integrate, lampade fluorescenti compatte integrate a risparmio di energia, lampade a scarica ad alta intensità, ad alta e a bassa pressione) e degli apparecchi di illuminazione presso i centri di raccolta comunali. Da questi i Sistemi collettivi, organizzati dai Produttori, provvedono al ritiro, al trasporto presso gli impianti di trattamento autorizzati e al trattamento.

Purtroppo il Conzorzio ecolamp non è ancora presente in tutti i comuni. Per cui conviene consultare l’elenco dei centri autorizzati alla raccolta, prima di comprare una lampada a fluorescenza per sapere dove andarla a cosegnare una volta esausta o nel caso di rottura.

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.