Stampa / Print
Fonte: http://www.carta.org/campagne/dal+mondo/16147

Continua in Grecia la protesta scattata dopo l’uccisione di Alexandros Grigoropoulos. Oggi, alcuni giovani hanno lanciato molotov contro il quartiere generale della polizia ad Atene e sassi contro alcune macchine parcheggiate. Decine di adolescenti si sono anche riuniti attorno al tribunale e alla prigione di massima sicurezza, bloccando il traffico. Infine 50 studenti hanno occupato la sede della tv pubblica per chiedere la liberazione dei loro compagni detenuti. La protesta è andata brevemente in onda sul tg che si stava trasmettendo in quel momento, prima che le immagini fossero sostituite dalla pubblicità.

Già ieri, 10° giorno di mobilitazione, gli studenti hanno bloccato le strade ad Atene con diversi cortei, scontrandosi con le forze dell’ordine davanti al carcere di Korydallos. Altri ragazzi si sono ritrovati davanti al palazzo di giustizia in solidarietà con i 6 compagni arrestati durante il weekend e convocati in tribunale. Un’altra manifestazione è prevista domani davanti al tribunale dove verranno ascoltati i poliziotti coinvolti nell’uccisione di Alexis, e una manifestazione nazionale è stata convocata giovedì.

About the author

Related Post

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.