Stampa / Print
Fonte: http://www.italiopoli.it/post/2120641.html

Ricevo & Pubblico

La casa editrice Chiarelettere sta cercando di mantenere accesa l’attenzione su questo fenomeno con una campagna.

Ne pubblico qui il banner.

o.b.Caro Oliviero,

sono un rls e con altri compagni di lavoro e di sindacato lottiamo tutti i giorni perchè chi lavora lo faccia in modo dignitoso e possa tornare tutte le sere a casa. I mezzi di comunicazione non devono spegnere i riflettori sui 1004 morti, 1004276 infortuni e 25106 invalidi ad oggi conteggiati.

Grazie per averlo ricordato ieri 13 dic. 2008 alla tramissione serata d’onore condotta da P. Baudo Cordiali saluti,

Stefano Santini

RLS Ineos

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.