Stampa / Print
Fonte: http://www.danielemartinelli.it/2008/11/23/il-groviglio-dei-bonifici-sui-conti-di-mills/

Migliaia di sterline sui 3 conti correnti svizzeri di David Mills, in parte provenienti da All Iberian, uno dei conti correnti dell’imputato di corruzione in atti giudiziari Silvio Berlusconi, eseguiti in periodi coincidenti con le deposizioni dell’avvocato inglese nei processi sui diritti televisivi Mediaset, per mentire o dire il meno possibile di ciò che sapeva.

E’ lotta continua fra il pm Fabio De Pasquale e la difesa del prestanome del presidente del consiglio dei ministri in carica. De Pasquale ha chiesto giustificazioni sui bonifici da 30 e 58 mila sterline e la consulente contabile ha risposto che quei soldi appartenevano allo stesso Mills che si passava da solo di conto in conto.

I giudici hanno in mano prove schiaccianti: gli appunti scritti di pugno dall’avvocato inglese in cui ha scritto che quei 600 mila dollari in bilancio erano un regalo fuori programma del piduista, la denuncia del commercialista alla magistratura inglese e quest’ultima che trasmise gli atti a Milano.

C’è poco da capire e molto da informare. Peccato che anche venerdì, il sottoscritto era l’unico presente a questo processo, che vede coinvolto direttamente il corruttore presidente del consiglio dei ministri, armato di videocamera.

L’ingresso in aula con apparecchi che registrano è vietato anche qui nella tanto decantata Milano. Alla faccia della valenza pubblica dei processi.

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.