Le erbe per le mestruazioni irregolari

Stampa / Print

Se le disfunzioni sono di poco conto e il ginecologo non ritiene di intervenire con le sue “terapie d’urto”, subentrano le erbe per i piccoli ritocchi.

Flusso scarso: 10 grammi di semi di finocchio fatti bollire per 10 minuti in 400 grammi di acqua. Lasciare in infusione 8 minuti, colare e berne tre o quattro tazze al giorno

Amenorrea (se le mestruazioni non compaiono per qualche mese e non c’è una gravidanza): 20 grammi di sommità fiorite di millefoglio da lasciare macerare in 100 grammi di alcool a 95° per 8 giorni. Filtrare e prenderne 20 gocce, due o tre volte al giorno, un’ora prima dei pasti principali.

Flusso troppo abbondante: Far bollire per 30 minuti a recipiente coperto 100 grammi di pianta fresca di Equiseto in un litro d’acqua. Filtrare e berne mezza tazza nella giornata.

Mestrui irregolari e dolorosi: 35 grammi di folgie di capelvenero + 25 grammi di folgie di salvia + 10 grammi di menta. Mescolare e utilizzare 5 grammi della miscela ottenuta con 150 grammi di acqua bollente in una tazza da tè.
Coprire, lasciare in infusione per un minimo di 20 minuti e colare.
Berne 2 o 3 tazzine tiepide al giorno lontano dai pasti principali.

Fonte: http://erbeperguarire.blogspot.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *